Home / Passante ferroviario

Certosa / Bovisa - Porta Vittoria - Rogoredo
 
Tratta urbana comune Linea S1 Linea S2 Linea S5 Linea S6 Linea S13 Mappe dei dintorni

Cos'è?

Il Passante Ferroviario è un'infrastruttura quasi interamente sotterranea che attraversa la città di Milano da nord-ovest (Certosa e Bovisa) a sud-est (Rogoredo). A prima vista può sembrare una ferrovia a tutti gli effetti, ma ad uno sguardo più attento non sfuggiranno molti dei dettagli che rendono questa linea simile ad una normale metropolitana cittadina.
Il Passante Ferroviario è, infatti, l'infrastruttura cardine del servizio suburbano (linee S), che funziona esattamente come quello di una metropolitana ma ha un raggio d'azione più esteso e serve anche gran parte del territorio della Grande Milano.
Questo non significa che il suo utilizzo sia riservato a "coloro che arrivano da fuori" ma, anzi, le sue caratteristiche metropolitane lo rendono particolarmente adatto e utile sia per gli spostamenti urbani sia per quelli interurbani.
Di fatto, il Passante Ferroviario viene considerato da tutti come la quarta linea metropolitana milanese, poiché nella tratta Lancetti-Porta Vittoria vi transita un treno ogni 6 minuti circa per direzione.

Come funziona?

Nella tratta sotterranea del Passante Ferroviario circolano cinque linee suburbane, contraddistinte da una S che si accosta così alla tradizionale M indicante le linee metropolitane classiche.
Ogni linea ha una frequenza di un treno ogni 30 minuti per direzione, ma questo non deve trarre in inganno coloro che utilizzano il Passante Ferroviario all'interno della città: la sovrapposizione di tutte le cinque linee nella tratta sotterranea comune permette di avere in media un treno ogni 6 minuti per direzione, ovvero un servizio frequente e molto più veloce di qualsiasi linea di superficie.
I treni delle linee suburbane, inoltre, effettuano fermata in tutte le stazioni del loro percorso, per cui non ci si può davvero sbagliare.

Come si utilizza?

Niente di più semplice! Quali sono le azioni che normalmente compie un utente che deve viaggiare su una linea metropolitana? Entra nella stazione, convalida il biglietto ed oltrepassa i tornelli, segue le indicazioni per la corretta direzione e attende l'arrivo del treno, controllando sui pannelli elettronici che il treno sia quello giusto.
Nel Passante Ferroviario avviene lo stesso: una volta entrati nelle stazioni si procede verso la fila di tornelli, si convalida il biglietto e successivamente si consultano gli schemi della linea per individuare la giusta direzione. Giunti sul marciapiede corretto, svariati monitor e tabelloni indicatori informano chi è in attesa dei successivi treni in arrivo e... il gioco è fatto!

E il biglietto?

Data la sua particolare caratteristica di servizio di trasporto pubblico pensato sia per la città sia per l'area metropolitana, all'interno del territorio comunale di Milano (la cosiddetta area urbana) valgono tutti i documenti di viaggio urbani di Atm e anche i biglietti ferroviari.
In particolare, sul Passante Ferroviario si può viaggiare con il biglietto ordinario da 1,5 Euro, con il carnet da 10 viaggi, con il settimanale 2x6, con il mensile ordinario o studenti, e con tutti gli altri biglietti e abbonamenti utilizzabili anche sulla rete Atm.
In più, chi possiede un biglietto o abbonamento ferroviario regionale Trenord/Trenitalia avente "Milano" come origine o destinazione generica, è autorizzato a viaggiare sul Passante Ferroviario senza alcuna spesa aggiuntiva.

Antenati illustri

Il sistema delle linee S e dei passanti ferroviari è certamente ancora una novità nel panorama milanese ed italiano, ma in quasi tutti i paesi europei esistono sistemi di eguale concezione e funzionamento.
La prima città a dotarsi di un servizio ferroviario suburbano è stata Berlino, che inaugurò le sue linee sotto il nome di S-Bahn già nel 1930. Oggi tutte le grandi città tedesche hanno una fitta rete di linee suburbane che si integrano perfettamente con le reti metropolitane cittadine.
Anche Parigi ha da tempo un suo sistema di linee suburbane passanti, denominato RER. Nonostante la fitta rete di metropolitane, il sistema parigino è utilizzatissimo perché molto più rapido e capiente delle classiche linee M.

Le città spagnole hanno servizi suburbani simili denominati Cercanías (Rodalies nella catalana Barcellona), a Vienna e Zurigo i sistemi prendono il nome di S-Bahn, a Copenhagen fanno servizio diverse linee di S-Tog mentre a Stoccolma il sistema ferroviario passante è detto Pendeltåg.
 
Anche Londra, la cui metropolitana è famosa in tutto il mondo perché molto estesa ma poco efficiente, sta attualmente costruendo due passanti ferroviari (Crossrail).

Storia del Passante Ferroviario

11/1997 Bovisa - Venezia (treno navetta ogni 15')
1999 Lancetti - Certosa (escluso Villapizzone)
2002 Venezia - Dateo; Villapizzone
12/2004 Dateo - Vittoria (entrata in vigore delle linee S)
06/2008 Vittoria - Rogoredo

Mappe dei dintorni

Attualmente non disponibili.


Copyright © 2004-2014 msrmilano.com